Come mettere da parte i soldi per un viaggio? 20 consigli per risparmiare prima di partire

Consigli utili e suggerimenti per risparmiare prima di partire per un viaggio. Una lista completa di tecniche e tips per riuscire a mettere da parte i soldi necessari per organizzare al meglio un viaggio o una vacanza.

Tante persone vorrebbero viaggiare ed esplorare il mondo, ma spesso questo desiderio rimane solo un sogno.

Il motivo principale? Il pensiero delle spese da affrontare.

Tuttavia, nonostante quello che spesso si crede, non è assolutamente necessario disporre di eccezionali risorse per raggiungere la propria meta preferita. Se stai cercando una guida efficace su come mettere da parte i soldi per un viaggio, ti trovi nel posto giusto. 

In questo articolo ti guideremo passo a passo nelle strategie dettagliate più utili per risparmiare prima di partire, in modo ragionato e senza stress. Se sogni la tua prossima avventura, scegli il periodo migliore per viaggiare ed inizia a organizzarti da subito: seguendo i nostri consigli scoprirai che la tua partenza è ben più vicina di quanto pensi!

Mettere i soldi da parte però, è solamente il primo step per organizzare un viaggio senza spendere una fortuna. Una volta partito/a infatti, dovrai essere bravo a gestire al meglio il tuo budget, sfruttando tutti i consigli ed i trucchi utili per viaggiare spendendo poco.

Seguendo i nostri consigli, siamo sicuro che sarai in grado di risparmiare e mantenere contenuti i tuoi costi, così da permetterti di viaggiare ovunque tu voglia.

Stima i costi prima di partire

Per cominciare, ti consigliamo di pensare a due o tre mete di tuo interesse e prendere una decisione solo dopo aver paragonato il calcolo del budget. Ti sorprenderà, ma i costi di un viaggio in genere dipendono più dalla destinazione che dalla durata del viaggio stesso (per esempio, due settimane negli USA richiederanno più risparmi di due mesi nel sud est asiatico). 

Ecco quali sono tutti gli aspetti da considerare per calcolare la cifra finale, in modo da sapere quanti soldi mettere da parte per il viaggio. 

  • Volo. I trasporti sono una grossa fetta della spesa totale, a meno di non scegliere una meta europea raggiungibile con compagnie low cost. 

    Oltre a prenotare il volo nel momento ed il periodo più adatto, dai anche un’occhiata ai principali siti di comparatori di voli (come Momondo, Skyscanner, Expedia o Kayak) e, per tenerti sempre aggiornato su eventuali variazioni di costo della destinazione che ti interessa, iscriviti alle notifiche di prezzo. Nel caso, sarai avvisato con una notifica e potrai correggere il tiro sul calcolo del budget.

  • Alloggio. Che tu preferisca un ostello, un comodo albergo o un appartamento in affitto, anche in questo caso per risparmiare prima di partire dovrai calcolare in media quanto costa fermarti nella meta prescelta. È sensato non fare il passo più lungo della gamba, evitando strutture di lusso se pensi che le tue possibilità di risparmio siano limitate. 

  • Cibo. Punti a cenare spesso al ristorante oppure la tua meta è ricca di street food e locali economici? Oppure non sei interessato alla gastronomia e ti va bene risparmiare cucinando in ostello? Sii onesto con te stesso e cerca di visualizzare ciò che ti interessa veramente: il viaggio dev’essere divertente e tagliato su misura per te. 

  • Attrazioni turistiche, eventuali tour organizzati e guide. Sono costi da non trascurare, in particolare quelli dei tour: scegli in anticipo quelli che ti interessano (puoi trovare i preventivi su siti come Tiqets) e aggiungili alla somma. 

  • Assicurazione di viaggio. Se l’obiettivo è viaggiare al di fuori del territorio nazionale, l’assicurazione sanitaria è imprescindibile. Non è una voce sulla quale tagliare i costi, in particolare se punti a fare viaggi avventurosi come un trekking in Nepal. Prova a confrontare varie opzioni, dalla classica Columbus alla più recente HeyMondo e assicurati che il massimale sia alto. In questa pagina, abbiamo messo a confronto le migliori assicurazioni di viaggio; scoprile tutte e approfitta al tempo stesso degli sconti esclusivi riservati ai lettori di Travellairs.

  • Visti e spese consolari. Il passaporto italiano è uno tra i più forti al mondo, ma alcune mete (una fra tutte, la Cina) richiedono il visto, che purtroppo rappresenta una spesa di cui tener conto quando si vuole risparmiare prima di partire.

  • Shopping e souvenir. Cosa vuoi portare a casa dal tuo viaggio? Ami fare spese o sei per natura una persona parsimoniosa? Si tratta di un aspetto molto personale, ma in ogni caso ti consigliamo di mettere da parte qualcosa: non si sa mai cosa potresti trovare sul posto!

Importante: una volta calcolato il budget necessario alla realizzazione del tuo sogno, aggiungi un buon 20% (meglio ancora un 30%) per eventuali spese impreviste, che possono derivare dalla perdita di un bagaglio ad eventualità più piacevoli, come una gita fuori programma. 

Se vuoi calcolare con più precisione possibile il costo della vita del Paese da visitare, puoi utilizzare Numbeo. Si tratta di un sito molto interessante, in grado di fornirti informazioni sui prezzi medi (cibo, alloggio, acquisti, trasporti e molto altro) di qualsiasi Paese o città del mondo. 

Ora però, è giunto il momento di passare all’azione, con tantissimi consigli utili e pratici sia per tagliare il superfluo che per ottenere piccole entrate extra, tutti soldi da mettere da parte per il viaggio che ti attende. Scegli personalmente le idee che preferisci adottare. Non ti consigliamo certo di adottare uno stile di vita monacale: la vita non è solo viaggio e qualche piccolo comfort nella quotidianità è importante. Però cerca di adottare un atteggiamento minimalista, soprattutto nei confronti degli acquisti. 

Traccia con cura le spese attuali

Hai scelto la tua destinazione e calcolato il budget? Fantastico, è ora di iniziare la strategia che ti permetterà di mettere da parte i soldi per il viaggio. Il primo passo potrebbe non essere così entusiasmante, ma è di fondamentale importanza: dovrai tenere conto di quanto spendi abitualmente, in modo da decidere in seguito quali spese sono davvero necessarie e quali invece potresti ridurre o tagliare.

Non limitarti alle grosse spese, tieni conto di tutto, anche del cappuccino al bar o dell’acquisto di una matita. Sarai sorpreso di quanto le piccole somme abbiano un impatto sulla cifra finale. 

Per ultimo, dividi le tue spese in costi fissi e costi variabili. I primi sono quelle spese regolari e prevedibili che devi affrontare regolarmente e che non variano significativamente nel breve termine. Questi includono pagamenti ricorrenti come l’affitto o il mutuo, le bollette per l’energia elettrica, il gas e l’acqua, gli abbonamenti a servizi come internet e telefono, l’assicurazione auto o sanitaria e i prestiti con rate fisse.

I secondi sono spese che possono fluttuare in base all’uso o alle tue scelte personali. Questi includono spese come cibo e generi alimentari, trasporti pubblici o carburante per l’auto, intrattenimento come cinema o concerti, abbigliamento e accessori, ristoranti e bar e altre spese discrezionali. I costi variabili sono i primi da tagliare se vuoi risparmiare prima di partire. 

Scegli un metodo per la gestione del budget

Saper gestire e ottimizzare il proprio budget vacanze durante un viaggio è fondamentale.

Puoi tracciare le tue spese da solo, utilizzando un taccuino oppure creando un apposito file su Excel.

Se non hai tempo o voglia di procedere in questo modo, un’ottima idea è quella di utilizzare le apposite app per il controllo delle finanze (le nostre preferite sono Goodbudget, Expensify e BudJet, ma ne esistono tantissime altre, anche in versione gratuita). 

Altrimenti, puoi tracciare le spese tramite home banking; accedi regolarmente al tuo conto online e analizza gli estratti conto mensili, tenendo traccia delle transazioni e annotandole su un quaderno. Molte banche offrono strumenti di gestione delle finanze online che categorizzano automaticamente le spese. 

Definisci un obiettivo

Per determinare l’importo mensile necessario a risparmiare prima di partire, inizia definendo il tuo obiettivo finale di risparmio. Considera i costi previsti per il viaggio, come te li abbiamo elencati in precedenza. Se il tuo viaggio è, per esempio, tra sei mesi, dividi l’importo totale per sei in modo da ottenere la cifra mensile da risparmiare. 

Dopo un po’ di tempo (idealmente un mese), è essenziale valutare a che punto sono i tuoi obiettivi di risparmio. Se hai incontrato difficoltà, considera di ridurre l’importo da mettere da parte mensilmente o individua altre aree in cui puoi tagliare le spese. Se invece risparmi più del previsto, aggiorna il tuo budget per integrare l’extra e aumenta i tuoi risparmi. L’importante è fissare un obiettivo di risparmio sfidante ma realistico, che ti spinga a gestire le finanze con oculatezza senza demotivarti.

Monitora quindi costantemente il tuo bilancio e apporta eventuali correzioni per rimanere entro il budget prefissato, in modo da mettere da parte i soldi per il viaggio nel tempo prestabilito. 

Inoltre, potresti visualizzare il tuo obiettivo scrivendo il totale da raggiungere e mettendolo in un luogo visibile come il tuo frigorifero o il tuo specchio, per ricordarti costantemente il tuo scopo e motivarti a risparmiare. 

Viaggerai da solo o in compagnia di amici, partner o familiari? Coinvolgi gli altri partecipanti del viaggio nel tuo obiettivo di risparmio: in questo modo potrete sostenervi a vicenda e mantenervi responsabili.

Conserva sullo sfondo del tuo telefono una foto della destinazione

Imposta una fantastica foto della città o della spiaggia che vuoi raggiungere sullo sfondo del tuo smartphone, oppure stampala e tienila sempre con te. Quando senti che ti stai allontanando dal tuo obiettivo guardala e immagina di essere già laggiù: terrà lontane le tentazioni e viva la tua motivazione.

Visualizzare regolarmente questa immagine ti ricorderà l’obiettivo finale (mettere da parte i soldi per il viaggio dei tuoi sogni) e ti darà uno scopo concreto per risparmiare. Per ispirarti ulteriormente, puoi anche creare una lista di attività o luoghi che desideri visitare durante la permanenza e tenerla anch’essa a portata di mano.

Metti via una parte del tuo stipendio

Aprire un conto corrente risparmio dedicato al viaggio è un modo efficace per mettere da parte denaro in modo disciplinato. Tratta questo risparmio come una spesa fissa, programmando trasferimenti mensili dal tuo conto corrente principale. Mantenendo il denaro separato, eviti la tentazione di spenderlo e ti aiuta a monitorare il tuo progresso verso l’obiettivo del viaggio. 

Assicurati che il conto risparmio abbia un tasso di interesse competitivo per massimizzare il tuo risparmio nel tempo. Resistere alla tentazione di prelevare fondi prima del viaggio ti consente di accumulare una somma significativa per finanziare l’esperienza desiderata.

Risparmia sulle bollette

Sei sei una di quelle persone che dimenticano le luci accese o lasciano scorrere l’acqua mentre si lavano i denti, è ora di cambiare. Ricorda, anche le piccole cose possono fare la differenza, soprattutto quando si è motivati da un obiettivo così allettante come quello di risparmiare prima di partire per un viaggio. 

Per risparmiare sulle bollette e mettere da parte fondi, inizia con una revisione dettagliata delle tue spese domestiche. Cerca di ridurre il consumo energetico spegnendo luci non necessarie, usando elettrodomestici efficienti e regolando il termostato. Valuta anche l’opportunità di cambiare fornitore di energia per ottenere tariffe più convenienti, e utilizza lampadine a basso consumo energetico. 

Risparmia sugli abbonamenti

Prendi in considerazione l’opzione di scegliere un abbonamento internet più vantaggioso di quello che usi attualmente. Stila un elenco dei tuoi abbonamenti attivi (come Netflix, Amazon Prime o altri) e valuta se puoi rinunciarci per qualche tempo. Potresti anche scoprire che sei abbonato a servizi che non utilizzi più da tempo: eliminali e il tuo viaggio si avvicinerà sempre di più. 

Invita i tuoi amici anziché andare al ristorante

Se i tuoi amici ti invitano fuori a cena, puoi raccontare loro del tuo progetto di mettere da parte i soldi per il viaggio e rilanciare con una cena a casa tua, proponendo di cucinare i tuoi piatti forti. Questo ti permetterà di risparmiare davvero molto. 

Racconta loro del tuo progetto: ne saranno entusiasti. Se ti senti in vena di sperimentare, potresti addirittura provare a cucinare una ricetta tipica della tua meta di destinazione!  

Evita di fare colazione al bar 

Può sembrare una cosa da poco, ma cappuccino e cornetto al bar, giorno dopo giorno, contribuiscono ad intaccare le finanze. Se per te è un rito importante, magari da fare con una persona speciale, potresti scegliere di far colazione fuori casa un unico giorno alla settimana.

Non sappiamo dove desideri andare in vacanza, ma per motivarti ti diremo che una semplice colazione al bar in Italia potrebbe costare di più di un pasto completo in alcuni paesi dell’America Latina, e anche più di uno in certe località dell’Asia

Per scoprirlo, puoi fare riferimento a Numbeo, la risorsa a cui ti avevamo accennato nell’introduzione. 

Porta il pranzo da casa

Oltre a mangiare più sano durante la tua pausa pranzo al lavoro, risparmierai almeno una decina di euro al giorno, che potresti investire in tour e attività turistiche. Se vuoi risparmiare prima di partire, cerca di stare lontano dai bar e ristoranti che offrono il pranzo di lavoro, portando il cibo da casa: ci sono sicuramente tante altre occasioni in cui potrai socializzare con i colleghi.

Lo stesso vale per l’acqua. Evita di comprarla nei distributori automatici del tuo posto di lavoro e portati una borraccia. Anche l’ambiente ti ringrazierà! Se non ne possiedi una, acquistala: ti sarà utilissima anche in viaggio.

Acquista solo ciò che ti serve davvero

Se hai davvero bisogno di capi d’abbigliamento, scegli marche economiche o frequenta i negozi dell’usato. Più in generale, per risparmiare prima di partire cerca di stare lontano dagli acquisti frivoli. Cosa ti dà davvero gioia, di che cosa hai assolutamente bisogno e quali spese invece affronti solo per abitudine, noia o “perché lo fanno tutti”? Se ti senti incerto, guarda la foto della tua destinazione di viaggio e vedrai che subito ritroverai la motivazione. 

Se sei un lettore forte, in questo momento utilizza la biblioteca locale anziché acquistare altri libri. In biblioteca potresti trovare romanzi ambientati nella tua destinazione di viaggio e guide gratuite, insieme ad altro materiale fantastico che talvolta nei negozi non è disponibile.

Riduci o rinuncia ai vizi 

Un po’ per abitudine, un po’ per dipendenza e un po’ perché intrinsecamente legati alla socialità, alcol e fumo fanno spesso parte delle nostre vite. Niente di male, sia chiaro; però ti invitiamo a riflettere su quanto costano (davvero tantissimo) e che impatto potrebbe avere sull’organizzazione del tuo viaggio ridurre, almeno in parte, questi consumi. 

Come per le cene fuori, se hai l’abitudine di brindare con gli amici nel fine settimana potresti piuttosto organizzare un aperitivo in casa, con qualche stuzzichino e un semplice cocktail preparato da te. Se non vuoi smettere di fumare, valuta la tua forza di volontà e riduci al minimo la quantità.

Utilizza un salvadanaio per i tuoi spiccioli

Un’altra strategia che ci piace molto è quella del porcellino salvadanaio. Non ti permetterà sicuramente di coprire costi importanti come un volo ma, quando si mettono da parte i soldi per un viaggio, mai sottovalutare il potere degli spiccioli

Se non possiedi già il classico porcellino, potresti creare un “barattolo dei sogni” (magari divertendoti a decorare con le tue mani una scatoletta di latta, su cui scrivere il nome della meta o attaccare una foto), dove depositare il resto delle spese fatte in contanti. 

Utilizza la bicicletta al posto dell’auto

Avrai pur sempre il bollo dell’auto da pagare, ma almeno puoi risparmiare sulla benzina, soprattutto se il tempo è clemente. Magari il tuo itinerario di viaggio include noleggio di bicicletta e gite nella natura: perché non approfittarne anche per arrivare a quel momento perfettamente allenato?

È chiaro, non tutti possono permetterselo, ma se sei una di quelle persone che hanno la possibilità di farlo, ridurre l’utilizzo della macchina è un qualcosa che ti permetterà di risparmiare e mettere via qualcosa in più in vista del tuo viaggio.

Spostarsi a piedi, in bicicletta, in monopattino, in metro, o in qualsiasi altro mezzo alternativo alla macchina, andrà benissimo e sarà un altro piccolo passo verso il raggiungimento del tuo budget finale per partire.

Metti in affitto una stanza

Per risparmiare per un viaggio, oltre a tagliare i costi, puoi contribuire anche con qualche piccola entrata extra.

Ad esempio, se casa tua ha una stanza in più, perché non affittarla? Puoi utilizzare apposite app come Airbnb, diventando host, oppure, più semplicemente (e senza alcuna burocrazia), affidati al passaparola o ai social network.

Si tratta di un modo fantastico per creare un’entrata in più e, se ospiti dei viaggiatori, avrai l’opportunità di fare amicizia ed entrare già nell’atmosfera del wanderlust. Ovviamente, se a tua volta sei in affitto, dovrai prima chiedere il permesso al proprietario di casa.

Vendi ciò che non ti serve più

A volte tendiamo ad accumulare nelle nostre case oggetti inutili; di nuovo, applica un’ottica minimalista e valuta a cosa puoi tranquillamente rinunciare. Un acquisto sbagliato? Un attrezzo da palestra che non usi mai? I negozi dell’usato saranno felici di acquistarli, a meno che tu non preferisca procedere da solo con i gruppi social dedicati all’argomento nella tua zona. 

Ne troverai soprattutto su Facebook, ma puoi provare anche siti come, Vinted, Craiglist e Ebay. A volte richiede tempo trovare un acquirente, ma pensa che quella centrifuga super accessoriata mai usata potrebbe “trasformarsi” in svariate notti di alloggio gratis e… abbia fiducia. La vendita di ciò che non usi darà un vero e proprio boost al tuo progetto di mettere da parte i soldi per il viaggio. 

Fai (temporaneamente) un secondo lavoro 

Se sei già usurato dal tuo lavoro principale, forse è il caso di soprassedere. Ma se invece te la senti, potresti pensare di crearti una piccola entrata extra facendo lavoretti di ogni tipo. Per esempio, a seconda di quello che sai fare: un turno serale in un bar, qualche ora di baby sitting o di dog sitting, ripetizioni scolastiche, traduzioni e qualsiasi cosa ti venga in mente. 

Vuoi risparmiare prima di partire, ma di certo non vuoi arrivare al momento del viaggio in burnout. Quindi valuta bene il tuo tempo e le tue energie per non strafare, rispettando i tuoi limiti. 

Chiedi soldi in regalo

Se i tuoi parenti e amici sono soliti farti regali di Natale o di compleanno, potresti chiedere loro di ricevere, invece, una piccola somma di denaro, a loro discrezione.

Spiega loro il tuo progetto: la tua meta, le attività che vorresti svolgere, le attrazioni da visitare e vedrai che il tuo entusiasmo sarà contagioso. Potrai sorprenderti di quanto volentieri le persone a noi vicine sono disposte a darci una mano.

Utilizza il crowdfunding

Per accumulare fondi per un viaggio attraverso il crowdfunding, è fondamentale offrire qualcosa in cambio delle donazioni per rendere l’iniziativa più attraente per potenziali sostenitori. Ad esempio, puoi promettere di condividere foto e racconti del viaggio una volta tornato, creare contenuti su YouTube o altri canali social per coinvolgere gli sponsor nell’esperienza di viaggio. 

Esistono diverse piattaforme di crowdfunding specificamente dedicate ai viaggiatori, come ad esempio GoFundMe. Per utilizzarle al meglio, è importante creare una campagna dettagliata e convincente, fornendo informazioni chiare sul viaggio pianificato, il budget necessario e ciò che offrirai in cambio delle donazioni. 

Utilizza foto, video e testi accattivanti per attirare l’attenzione dei potenziali sostenitori e condividi la tua campagna attraverso i tuoi canali social e con amici e familiari. Rispondi prontamente alle domande e alle richieste dei donatori e ringraziali pubblicamente per il loro supporto. Con una strategia ben pianificata e una comunicazione efficace, puoi raccogliere fondi sorprendenti per risparmiare prima di partire e infine realizzare il tuo obiettivo. 

Qualsiasi siano le tue strategie preferite per mettere da parte i soldi prima di un viaggio, assicurati che non ti rendano la vita troppo difficile. La vita è qui e ora, non solo nei progetti a lungo termine. Se nel risparmiare per il viaggio senti di stare facendo troppe rinunce, potresti aver adottato un metodo troppo rigido. Rallenta il ritmo, magari spostando la partenza di un paio di mesi o scegliendo un’altra meta che ti piace, ma meno costosa. 

L’importante è mantenerti organizzato e motivato: ricorda che, in ogni caso, la tua avventura ti aspetta. Non vediamo l’ora che il tuo sogno diventi realtà! 

Picture of Chiara Imbriani

Chiara Imbriani

Viaggiatrice, nomade digitale, musicista classica e web writer, è laureata al Conservatorio di Brescia e all’Università degli Studi di Pavia. Abituata ai viaggi fin dalla più tenera età, ha fatto suo il famoso motto di Isabelle Eberhardt: “A nomad I will remain for life”, e si è ben presto trasformata in un’esploratrice incallita, con il desiderio sempre vivo di coinvolgere tutti nelle sue splendide avventure.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Indice

Il gruppo delle offerte e promozioni di viaggio

Iscriviti al gruppo Telegram di Travellairs per rimanere sempre aggiornato sulle ultime offerte e promozioni esclusive di viaggio. Iscriviti subito, è gratis!

Cosa otterrai unendoti al canale Telegram di Travellairs?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *