Cosa vedere nelle vicinanze di Roma Termini? Guida e consigli utili

Nonostante non sia una delle zone più rinomate della Capitale, Roma Termini nasconde delle bellezze che non puoi perderti. Scopri cosa vedere e cosa fare nei pressi di Roma Termini.

Se si arriva a Roma con i mezzi pubblici (e molto spesso è la cosa migliore da fare, considerando il caos che si incontra guidando l’automobile) lo si fa passando per uno tra due luoghi: Roma Termini o Roma Tiburtina. La prima stazione, quella di cui parliamo oggi, è all’interno del centro storico della città, in Piazza dei Cinquecento, e muove ben 175 milioni di passeggeri l’anno, divenendo tra le più importanti tra tutte le stazioni italiane.

Il lato positivo è che la posizione di Termini è davvero molto interessante per chiunque voglia esplorare Roma a piedi; di fatti ci si trova nel centro nevralgico della città e nel giro di qualche decina di minuti di camminata è possibile raggiungere tanti dei monumenti che hanno consegnato la Città Eterna alla storia (e alla popolarità).

Partendo dal presupposto che è materialmente impossibile vedere tutti i luoghi d’interesse di Roma in una singola giornata, oggi elenchiamo le cose più interessanti in assoluto da vedere a Roma se si arriva da Roma Termini. Per potersi godere al meglio la visita, il nostro consiglio è quello di utilizzare un deposito bagagli a Roma Termini per depositare le proprie valigie, così da muoversi leggeri e non farsi ostacolare troppo dai sampietrini e dai chilometri da fare.

Visitare la Chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri

La prima tappa è tassativamente di carattere religioso, e anche i non credenti rimarranno a bocca aperta. Stiamo parlando della Chiesa di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. Questa chiesa è stata costruita su ciò che rimaneva delle terme di Diocleziano ed è di gran lunga una delle chiese più antiche di tutta Roma, sebbene ci siano finite poi le mani di diversi architetti molto importanti.

La chiesa quindi è il modo perfetto per fare un rapido viaggio nel tempo e conoscere un pezzetto della storia di Roma. Ad esempio, tra i cimeli presenti nella chiesa c’è una particolare meridiana commissionata all’artigiano Francesco Bianchini dal papa Clemente XI per il giubileo del 1700, al fine di verificare la correttezza del calendario gregoriano e determinare in maniera ancora più precisa la data della Pasqua.

Visitando la chiesa, inoltre, è davvero facile notare lo stampino dell’impero romano e i resti di quello che c’era sotto: buona parte della sagrestia, infatti, è fatta con materiali di recupero provenienti proprio dalle sopracitate terme di Diocleziano.

Esplorare il complesso del Museo Nazionale Romano

Se avete voglia di cultura e storia, a Roma siete nel posto giusto, non c’è dubbio. Quello che non tutti sanno è che poco fuori dalla stazione di Roma Termini è possibile visitare il complesso del Museo Nazionale Romano, diviso tra le terme di Diocleziano, Palazzo Massimo, la Crypta Balbi e il Palazzo Altemps.

Parliamo di una grandissima collezione di meraviglie archeologiche che risalgono direttamente ai tempi dell’antica Roma, attraverso secoli e secoli di storia, per portare agli occhi dei visitatori oggi parte delle radici del nostro paese. La visita all’interno del complesso può rubare anche diverse ore, visto che parliamo di un viaggio che si protrae per diverse strutture (esiste un biglietto omnicomprensivo che permette di visitare il Museo Nazionale per intero).

Tra tutti, il più interessante è forse il Palazzo Massimo: due piani di collezione, un seminterrato e due gallerie; ben 22 sale diverse con migliaia di reperti e, soprattutto, una ricchissima collezione di monete che copre l’intera storia del conio italiano, andando molto indietro nel tempo.

Visitare le radici della religione cristiana 

A cinquecento metri dalla stazione di Termini c’è una particolare basilica, quella di Santa Maria Maggiore, che offre un’esperienza molto particolare: la possibilità di visitare una delle più importanti strutture della religione cristiana e una delle più antiche.

Situata sulla sommità del colle Esquilino, la Basilica di Santa Maria Maggiore è una delle quattro basiliche papali di Roma ed è anche l’unica che ha conservato la struttura paleocristiana, risultando quindi parzialmente diversa dalle chiese che abbiamo imparato a conoscere nella nostra vita.

Sono da evidenziare anche gli interni della basilica, con tantissimi mosaici derivanti dalle integrazioni successive alla costruzione della basilica. Secondo la leggenda, la basilica fu costruita sotto ordine di Papa Liberio per un suggerimento ricevuto dalla Vergine Maria; quest’ultima avrebbe infatti segnalato il punto esatto della città dove effettuare la costruzione ricoprendo di neve la cima del Colle Esquilino, il 5 agosto 352 d.C.

I fori imperiali e il Colosseo

Che visita a Roma sarebbe senza passare per il Colosseo e per i fori imperiali? Seguendo via Cavour fino alla fine si arriva proprio in una delle zone più importanti e iconiche di tutta Roma, con una concentrazione tale di monumenti da far girare la testa.

Il Colosseo è il più grande e importante anfiteatro romano della storia; ancora oggi è uno dei simboli della cultura romana, nonchè patrimonio dell’UNESCO ed è uno dei monumenti più popolari d’Italia. Anche da fuori è senza dubbio uno spettacolo meraviglioso, con la sua imponenza e la sua architettura unica.

Ciò che può risultare ulteriormente interessante, specie se si è appassionati di storia, è ciò che c’è di fronte al Colosseo: il Parco dei Fori Imperiali. Qui, infatti, parliamo di una ricca area archeologica che racchiude tutta una serie di piazze e monumenti costruiti tra il 46 a.C. e il 113 d.C.; nell’antichità, i Fori erano le sedi delle attività politiche di Roma.

Seguendo questo percorso si parte dal Colosseo fino a Piazza Venezia, il tutto camminando sulle stesse strade che hanno calpestato anche un’infinità di figure influenti della romanità, proprio coloro che si studiano a scuola nell’ora di storia.

Questa è un’esperienza assolutamente imperdibile se ci si trova a Roma, ed è tutto facilmente raggiungibile da Termini, in almeno due modi: percorrendo a piedi tutta Via Cavour (che di per sé è già una bella cosa; parliamo di una via con tantissimi palazzi signorili e strutture antiche), oppure prendendo la metro B in direzione Laurentina, con stop al Colosseo in tutta comodità.

Picture of Redazione

Redazione

La redazione di Travellairs è composta da alcuni dei migliori copywriter e articolisti del mondo dei viaggi e delle avventure. Viaggiatori, nomadi digitali e amanti dell'avventura che hanno deciso di raccontare i loro viaggi e le loro esperienze online.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Indice

Il gruppo delle offerte e promozioni di viaggio

Iscriviti al gruppo Telegram di Travellairs per rimanere sempre aggiornato sulle ultime offerte e promozioni esclusive di viaggio. Iscriviti subito, è gratis!

Cosa otterrai unendoti al canale Telegram di Travellairs?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *