La bandiera della toscana: ecco cosa c’è da sapere

In questo articolo troverai la storia e le caratteristiche della bandiera toscana.
Indice

La regione Toscana è una delle più apprezzato e famose del mondo e come ogni territorio italiano, ha una propria bandiera e simbolo.

La bandiera della Toscana è composta da sfondo bianco con pegaso alato e due strisce rosse in alto e in basso. Il simbolo centrale è un pegaso in argento con ali ed è stato adottato nel 1975.

Il simbolo precedente è stato abolito con il L. R. n. 44 del 20 maggio 1975 e da allora è entrato in vigore il simbolo attuale toscano.

Il simbolo della Toscana

Nelle varie sedi delle istituzioni pubbliche è possibile vedere il gonfalone, uno stendardo che mostra il simbolo della regione Toscana.

Questo araldo è possibile vederlo anche in varie manifestazioni pubbliche e per richiederlo necessario presentare una richiesta formale al Presidente della Giunta Regionale.

Pegaso è un cavallo alato ed è il protagonista di uno dei miti più longevi della cultura dell’occidente. Pegaso, insieme a Perseo e Bellerofonte, è il protagonista di questa storia greca e nelle sue gesta questo cavallo accompagna i protagonisti in tante lotte contro la malvagità e il caos.

I tre protagonisti del mito, infatti, rappresentano dei valori positivi e la capacità di combattere il male e di costruire la pace.

Nel seguente video è possibile vedere la bandiera attuale della regione Toscana:

Bandiera della Toscana

Inoltre, se la tua prossima vacanza sarà nell’entroterra toscano, ti suggeriamo i borghi più belli della toscana. Ti suggeriamo questo articolo dedicato a cosa vedere a San Gimignano in modo da avere la lista completa dei principali punti di interesse storico da visitare in questo paese.

Alessio Mancinelli

Alessio Mancinelli

Alessio vive a Barcellona e si occupa di Digital Marketing nel settore travel. Durante l'Università ha avuto la possibilità di vivere due volte in Spagna e una in Estonia grazie al progetto Erasmus. Dopo Granada, Tallinn e Valencia la capitale della Catalogna è diventata la sua seconda casa da più di un anno.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Entra a fare parte della community di Travellairs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *