Le città più belle d’Europa da visitare a piedi: la speciale classifica del Guardian

Il Guardian ha stilato la classifica delle sei città europee più belle da visitare a piedi, offrendo quindi agli utenti un'idea di dove poter trascorrere la prossima vacanza all'insegna della "lentezza". C'è anche una località italiana.
Indice

Camminare è forse il modo migliore per scoprire ogni più piccolo dettaglio della città in cui ci troviamo. I tempi delle cartine sono finiti, sostituite ormai da Google Maps, ma il fascino di passeggiare lentamente, magari fermandosi di volta in volta ad ammirare ciò che abbiamo intorno per respirare al meglio l’atmosfera, indubbiamente resta.

Ed è così che il noto giornale inglese Guardian ha stilato la classifica delle sei città europee più belle da visitare a piedi, suggerendone al tempo stesso gli itinerari da rispettare per non perdersi i più importanti luoghi d’interesse. Nella lista, c’è anche un’italiana, e la notizia potrebbe non sorprendere del tutto i viaggiatori.

Le sei città europee più belle da visitare a piedi

Al primo posto di questa speciale classifica si trova la capitale della Germania Berlino. Il Guardian raccomanda di visitarne il quartiere Hansa (Hansaviertel), nel Tiergarten di Berlino-Mitte. Qui, il turista ha la possibilità di ammirare una serie di edifici residenziali progettati da famosi architetti, tra cui Arne Jacobsen e Oscar Niemeyer. Inoltre, il quotidiano britannico ne esalta il parco Tiergarten, che si estende per ben 210 ettari all’interno del cuore della città. Non mancano poi i caffè di Alexanderplatz e Prenzlauer Berg, per poi concludere la gita all’ex aeroporto di Tempelhof.

Sul secondo gradino del podio, invece, troviamo Trieste, dove il Guardian suggerisce di visitare il Caffè degli Specchi, in Piazza Unità d’Italia, punto di partenza dell’itinerario. Poi, il viaggio prosegue nei musei di James Joyce, che proprio nel capoluogo giuliano trovò l’ispirazione per l’Ulisse, e nel Museo Revoltella, nel Borgo Teresiano. Tappa “obbligata” anche il Caffè San Marco e, infine, Villa Opicina, da cui ammirare il panorama del Golfo.

Il terzo posto va a Marsiglia, dove la gita perfetta deve iniziare dal Vieux-Port, cioè l’antico porto della città che accoglie numerosi hotel eleganti, caffè e ristoranti di pesce. La passeggiata continua poi nel quartiere di Le Panier, fino alla Basilica di Nostra Signora della Guardia e, per concludere, al mercato di Noailles.

In quarta posizione troviamo Lisbona, che per il Guardian è la città perfetta per le passeggiate all’alba e al tramonto. La partenza del tour è prevista da Alfama, una delle zone più ricche di storia della capitale portoghese, per poi proseguire verso Bairro Alto e e Chiado.

Seguono infine, rispettivamente al quinto e sesto posto, Copenhagen, con il suo quartiere multietnico Norrebro – votato come quartiere più cool del mondo dalla rivista Time Out – e la biblioteca reale Kongelige Biblioteks Have, e Siviglia, raccomandata fortemente dal Guardian per la sua storia e le sue tradizioni.

Non a caso, della città andalusa, consiglia di intraprendere parte del percorso della processione della Settimana Santa e di visitare il complesso di edifici e fortificazioni dell’XI Secolo, parte del Real Alcazar.

Francesco De Vincenzo

Francesco De Vincenzo

Nato a Napoli e residente nella Maremma toscana, da sempre alla ricerca di nuove mete e stimoli che possano permettermi di accedere a nuovi mondi. Amante delle nuove esperienze e conoscenze, ho costantemente cercato l’avventura, riuscendo ad abbinarla al mio percorso di studi. Firenze, Cork, Verona e Leeds le tappe principali della mia carriera universitaria, per poi fare ritorno nella provincia grossetana, a pochi passi dal mare, per dare spazio al mio futuro professionale iniziando a collaborare come redattore pubblicista per varie testate locali e di settore.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Entra a fare parte della community di Travellairs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *