Esplorare le gemme nascoste della Sardegna: una guida per i viaggiatori curiosi

Vuoi visitare la Sardegna in modo alternativo? Parti alla scoperta di alcune gemme nascoste di questa splendida isola immersa nel verde e nella natura.

Chi non sogna una vacanza al caldo durante il periodo più freddo dell’anno, per fare una pausa dalla vita di tutti i giorni e godersi un clima più mite lungo l’inverno? Se molti optano per luoghi esotici e spiagge caraibiche, ci sono tanti altri turisti che scelgono di puntare su destinazioni meno lontane e più facilmente raggiungibili. Se ci si chiede dove passare l’inverno al caldo in Italia, è bene sapere che oltre alle Regioni del Sud c’è anche la Sardegna come meta perfetta.

Perché fare una vacanza in Sardegna in inverno 

Se è vero che la Sardegna, per le sue splendide spiagge e il suo mare limpido, è una delle mete estive per eccellenza, per i turisti italiani e non solo, è altrettanto vero che quest’isola è una destinazione adatta per tutte le stagioni. Prima di tutto, anche nei mesi invernali la Sardegna offre un clima mite, con il sole che permette di esplorare l’isola e praticare attività outdoor anche in quelle fasce orarie che durante l’estate sono solitamente proibitive. 

Poi, in quelli definiti “periodi fuori stagione”, l’afflusso di turisti è minore e questo significa godere delle bellezze della zona, anche quelle più caratteristiche e famose, senza folle di visitatori e code interminabili. Inoltre, anche i prezzi sono più bassi rispetto ai mesi di punta, rendendo la vacanza più economica e accessibile. 

Infine, tra le tante attività in Sardegna a cui è possibile partecipare durante l’inverno si possono enumerare varie festività tradizionali ed eventi culturali, perfette per vivere questa terra nella sua anima più profonda, antica e tipica.

Dove andare in Sardegna in inverno

La Sardegna è la meta perfetta per una vacanza estiva tra mare e spiaggia, ma offre anche tantissimi altri luoghi da poter visitare durante un viaggio invernale.

Come prima tappa c’è Cagliari e la sua storia: qui si possono visitare i quartieri di Castello e Stampace, la cattedrale di Santa Maria, la cripta di Santa Restituta, il bastione di Saint Remy e i Musei Civici, mentre se si vuole passeggiare nel verde non si possono non visitare il parco cittadino di Monte Urpinu e il parco di Molentargius-Saline, dove fermarsi ad osservare i fenicotteri rosa. 

Altra meta da non perdere è Iglesias e i suoi siti minerari che fanno parte del Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna. Tra le cose da vedere in questa regione in inverno non possono mancare i nuraghi, testimonianze dell’antica civiltà nuragica, come quelli di Su Nuraxi di Barumini, Santi Antine di Torralba e il Pozzo di Santa Cristina, un tempio nuragico che ha oltre 3000 anni di storia. 

Altre città sarde caratteristiche in cui fare almeno una tappa sono Alghero (con torri e fortificazioni, edifici storici e siti archeologici come il Complesso nuragico di Palmavera, la necropoli di Anghelu Ruju, la necropoli di Santu Pedru), Porto Torres (con resti romani e parchi archeologici), Oristano (con il suo centro storico medievale, i musei, le botteghe artigiane di ceramisti e gli edifici storici) e Bosa, uno dei borghi più pittoreschi della Sardegna. 

Non mancano poi i musei, che permettono di scoprire la cultura della Sardegna più intima e tipica: il Museo del Costume di Nuoro (il più grande museo etnografico), il Museo delle Maschere Mediterranee a Mamoiada, il Museo della Civiltà Contadina e Pastorale a Bitti, il Murats (Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda) a Samugheo e il Museo della Femina Agabbadora che conserva utensili e testimonianze a Luras.

Cosa fare in Sardegna in inverno

Durante i mesi più freddi, sono tanti gli eventi e le manifestazioni a cui si può prendere parte in Sardegna. Molto particolare sono i fuochi di Sant’Antonio, nel mese di gennaio (una ricorrenza religiosa in cui vengono accesi falò purificatori in tutta l’isola) e il Carnevale, celebrato in maniera peculiare in ogni luogo della Sardegna a seconda delle rispettive tradizioni, tra sacro e profano. 

Anche le attività outdoor da poter praticare in Sardegna in inverno sono tante e variegate. Le prime che vengono in mente sono trekking e cycling, due attività sportive facilmente praticabili, anche a livello più amatoriale, che permettono di addentrarsi nella natura più selvaggia e scoprire luoghi incontaminati, mentre chi vuole godersi l’intimità della campagna sarda, può farlo scegliendo una passeggiata a cavallo tra colline e sentieri, terminando il giro magari in spiaggia. Chi è alla ricerca di un’avventura più emozionante può puntare sull’arrampicata, con vie in falesia e vie lunghe e salite adatte a ogni livello in tutta l’isola. Ci sono poi le attività da poter fare sull’acqua, come il canyoning, la canoa e il kayak, sul mare o su fiume, per mettersi alla prova, divertirsi e scovare punti nascosti dell’isola. Infine, è possibile vivere il mare d’inverno con kitesurf e windsurf: esperienze emozionanti che, grazie a un vento più forte rispetto all’estate, regalano onde spettacolari da poter cavalcare. 

Picture of Redazione

Redazione

La redazione di Travellairs è composta da alcuni dei migliori copywriter e articolisti del mondo dei viaggi e delle avventure. Viaggiatori, nomadi digitali e amanti dell'avventura che hanno deciso di raccontare i loro viaggi e le loro esperienze online.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Indice

Il gruppo delle offerte e promozioni di viaggio

Iscriviti al gruppo Telegram di Travellairs per rimanere sempre aggiornato sulle ultime offerte e promozioni esclusive di viaggio. Iscriviti subito, è gratis!

Cosa otterrai unendoti al canale Telegram di Travellairs?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le migliori offerte di viaggio
direttamente sul tuo cellulare

Iscriviti al gruppo Telegram di Travellairs e ricevi tutti gli sconti e le promozioni esclusive per viaggiare, direttamente sul tuo cellulare. Gratis!