Ripresa dei viaggi 2022, colmato il divario tra piacere e business

La ripresa dei viaggi 2022 continua e i dati non sono positivi solo per lo svago, ma anche per il business. Ecco cosa rivelano i report.
Indice

Si sta registrando una notevole e interessante ripresa dei viaggi 2022, non solo sotto un piano esclusivamente di piacere ma anche per il business. I viaggi d’affari erano rimasti indietro, ma i nuovi report evidenziano una ripresa da non sottovalutare.

Report sulla ripresa dei viaggi 2022

Grazie all’allentamento delle restrizioni e una domanda in attivo, la ripresa dei viaggi sta cominciando a carburare. La bella notizia è che questi dati non riguardano solo le partenze per turismo interessando anche il settore business.

Il CEO della Sabre – Sean Menke – ha notato che c’è una buona ripresa dei viaggi aziendali internazionali che hanno registrato un buon rimbalzo nei primi mesi del 2022. Una buonissima notizia, perché fino ad oggi erano solo i viaggi per svago ad avere una domanda al pari dell’offerta delle varie compagnie aeree.

Due anni di stop sono stati molto pesanti e tutte le conseguenze si stanno registrando adesso. Tuttavia è stato confermato in queste ore che la ripresa dei viaggi di piacere segue quella dei viaggi aziendali:

L’accelerazione dell’attività in ciascuno di questi settori ha reso aprile il nostro mese migliore rispetto al 2019 in termini di recupero delle prenotazioni dall’inizio della pandemia di Covid-19″

Nel 2021, secondo i dati, si è registrato una differenza del 37% che oggi scende al 7%. Ovviamente, i report mettono davanti alla ripresa dei viaggi aziendali 2022 seppur non ancora al pari delle aspettative. La chiusura del trimestre ha registrato un buon rialzo e si spera di vedere dei dati concreti entro fine 2022.

Sabre ha inoltre comunicato di aver riscontrato un amento dei ricavi del 126% anno su anno. Ci sono molte aziende che stanno cambiando la loro strategia di vendita prodotti turistici o offerta per viaggi di lavoro “comodi”. Basta pensare ad Airbnb che mette a disposizione ogni tipo di alloggio e comodità al fine che il viaggio aziendale sia positivo, rilassante e mai snervante.

Il sondaggio ha inoltre rivelato che due terzi, su oltre 500 aziende leader di turismo/viaggi intervistate, credono che si tornerà ai livelli pre pandemia entro la fine del 2024. Un terzo non crede che possa accadere così presto, rimandando alla fine del 2025.

Marilyn Aghemo

Marilyn Aghemo

Web Writer con un nome molto difficile da portare, ex capo ricevimento alberghiero persa tra le parole e la curiosità di conoscere cose nuove. Amante degli animali, della natura e dei viaggi ha avuto la possibilità di vedere tantissimi Paesi nel Mondo. Una sarda che ha abitato 35 anni a Torino, per poi tornare a farsi abbracciare da Cagliari anche se il cuore appartiene a New York.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Entra a fare parte della community di Travellairs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.