Stati Uniti, i parchi nazionali che nel 2022 richiedono la prenotazione

Gli Stati Uniti richiedono la prenotazione per visitare i parchi nazionali del 2022. Ecco quali sono quelli che intendono proteggersi dagli assembramenti, in contrasto alla pandemia da Covid 19.
Indice

Gli Stati Uniti hanno deciso di cambiare alcune regole per i turisti. Alcuni dei Parchi Nazionali più famosi potranno essere visitati previa prenotazione per tutto il 2022, salvo modifiche o regole alternative.

Tutto questo si rende necessario per evitare assembramenti in contrasto alla Pandemia da Covid 19. Una grande affluenza di turisti, seppur all’aperto, significa folla e assembramento: una modalità che non può più essere sostenuta in un periodo storico incerto e difficile.

I visitatori del Parchi Nazionali potranno accedere previa prenotazione, così da limitare gli ingressi permettendo uno sviluppo continuo del turismo. Quali sono i parchi nazionali degli Stati Uniti che hanno adottato il sistema di prenotazione nel 2022? Vediamoli insieme.

I parchi nazionali degli Stati Uniti da prenotare nel 2022

Il turismo negli Stati Uniti non va a scemare e sono sempre più persone che optano per una visita ai Parchi Nazionali. Di seguito, ecco quali sono quelli da prenotare nel 2022 (assicurandosi la visita!).

Acadia National Park, Maine

L’Acadia National Park che si trova nel Maine ed è un gioiello di fauna e flora tipicamente americani. Tra strade storiche e sentieri escursionistici, questo Parco Naturale ha avuto, solo nel 2021, un aumento dei visitatori.

Il numero di visitatori è stato confermato dalla NPS, arrivando a circa 800.000 persone solo durante il mese di Agosto. Questo ha portato a prendere una decisione drastica consentendo l’ingresso solo su prenotazione, per il 2022 con opzione di due biglietti (per il mattino o il giorno intero).

Arches National Park, Utah

Tra i Parchi Nazionali degli Stati Uniti più belli in assoluto, vicino a Moab, porta ogni anno milioni di visitatori e turisti da ogni parte del mondo. A seguito dei dati rilasciati dalla NPS è stato annunciato che nel 2022 (dal 3 aprile al 3 ottobre), si accederà al parco con ingresso a tempo previa prenotazione.

Glacier National Park, Montana

Il Glacier National Park è uno dei posti più amati grazie alle sue attrazioni e strade panoramiche da cartolina. Nell’anno 2021 sono stati registrati più di 3 milioni di visitatori, ed è per questo che nel 2022 (dal 27 maggio all’11 settembre) si accederà solo previa prenotazione con un biglietto per ogni veicolo.

Muir Woods, California

Questo parco nazionale conserva, tra le sue bellezze, le sequoie della Baia di San Francisco che compiono 1.000 anni di vita. Un posto unico nel suo genere che ha portato ad una decisione per evitare assembramenti e salvaguardare il luogo. Il sistema di prenotazione è attivo e i visitatori dovranno premunirsi di un biglietto, prima ancora di organizzare il tour all’interno.

Rocky Mountain National Park, Colorado

A pochi passi da Denver, il Rocky Mountain National Park è uno spettacolo della natura. Ricco di montagne, fauna, flora e sentieri escursionistici è stato visitato da più di 4,7 milioni di persone.

Anche qui è prevista una riduzione degli ingressi, con il controllo che avverrà dal 27 maggio al 10 ottobre. L’ingresso al parco è consentito previo pagamento di un biglietto a veicolo o tramite il Park Pass.

Marilyn Aghemo

Marilyn Aghemo

Web Writer con un nome molto difficile da portare, ex capo ricevimento alberghiero persa tra le parole e la curiosità di conoscere cose nuove. Amante degli animali, della natura e dei viaggi ha avuto la possibilità di vedere tantissimi Paesi nel Mondo. Una sarda che ha abitato 35 anni a Torino, per poi tornare a farsi abbracciare da Cagliari anche se il cuore appartiene a New York.

Vuoi condividere l’articolo? Clicca qui!

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Entra a fare parte della community di Travellairs!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.